INPROVES: PROGETTO PILOTA PER L’AUTO DEL FUTURO

30 mesi di studio per un nuovo motore elettrico.

Inproves è un progetto pilota che contribuirà a realizzare le auto del futuro: con motori più performanti e più leggeri che consentiranno minori emissioni di COnell’atmosfera. Istituito nel Programma operativo regionale 2014-2020, è frutto di una partnership tra la capofila Brembo, Magneti Marelli, che ha messo a disposizione un team di 12 persone, il Politecnico di Milano, l’Università di Bergamo e cinque Piccole-Medie Imprese fortemente innovative, con il supporto del Cluster Lombardo della Mobilità e finanziato in gran parte da Regione Lombardia. Lo sviluppo dei cosiddetti motori elettrici brushless, ovvero senza contatti elettrici striscianti o spazzole, a magneti permanenti (PMM) è uno degli obiettivi di Inproves: dalle partnership con Università e centri di ricerca deriva un importante supporto teorico alla ricerca e allo sviluppo tecnico che poi Magneti Marelli traduce in ricerca applicata.

I BENEFICI DELLA COLLABORAZIONE

Mettere insieme le tecnologie sia di prodotto che di processo, utili per la crescita di tutti i partner del progetto

Condividere know-how e fare networking, rinsaldando i rapporti con le Università e conoscendo nuove realtà Aziendali

Le PMI, invece, rappresentano una garanzia dal punto di vista della specializzazione e del know-how di settore nelle fasi di produzione. Un solo obiettivo, che, allo stesso tempo, risponde a due diverse esigenze: la prima legata alla realizzazione di un nuovo prodotto, ovvero un impianto frenante pensato per una nuova linea Brembo, la seconda, in ottica Industry 4.0, riguarda il miglioramento del processo di sviluppo dei sistemi di trazione e recupero di energia di Magneti Marelli. L’integrazione tra innovazione di prodotto e di processo è la vera novità di questo progetto, dal momento che i nuovi motori usciranno da una linea produttiva che sfrutta le potenzialità della digitalizzazione e dell’“Internet of Things”. Questo permetterà un livello di efficienza e di controllo dell’intero processo produttivo più alto e costi più contenuti. Entro i 30 mesi di lavoro previsti verrà ultimato il prototipo di motore brushless. Il termine ultimo del progetto è fissato per novembre 2019. Inproves rappresenta una vera e propria occasione per tutta l’Azienda: l’assenza dei vincoli imposti dai regolamenti delle corse e dalle scadenze temporali dettate dalle richieste dei clienti diventa infatti un’opportunità unica per la realizzazione di nuove tecnologie, oggi prototipi ma un domani applicabili in strada.