Transizione verso le nuove ISO 14001 e ISO 45001

Magneti Marelli ha scelto di certificare i suoi stabilimenti secondo i sistemi di gestione più aggiornati, adottando un approccio univoco: attraverso Linee Guida globali è impegnata a estendere le certificazioni ISO a tutti i plant manufacturing entro il 2020. Per la gestione ambientale, l’azienda fa riferimento allo standard ISO 14001. La transizione verso il nuovo schema uscito nel 2015, viene gestita in modo indipendente da ogni singolo sito: una gap analysis consente di individuare eventuali carenze riscontrate soprattutto nell’analisi di contesto, nel Life Cycle Assessment e nel coinvolgimento degli stakeholder richiesti dal nuovo standard; ed è accompagnata da una costante attività di audit da parte dell’ente certificatore. Sono state individuate due aree di approfondimento specifico: la gestione dei rifiuti, per quanto riguarda la parte ambientale, e la gestione schede di sicurezza prodotti chimici, per l’area Health & Safety.

ISO-14001
audit
OHSAS-18001

Magneti Marelli sta anche affrontando il processo di transizione dalla certificazione OHSAS 18001 alla nuova ISO 45001 che, oltre a richiedere un’analisi del contesto, la partecipazione del management e quella dei lavoratori, porta con sé una maggiore attenzione sui rischi e di conseguenza sui processi. A tal fine, Magneti Marelli sta modificando le procedure di sistema centralizzate, cercando una corrispondenza tra gli indirizzi esistenti e i punti normativi indicati dalla ISO 45001, e supportando i singoli stabilimenti grazie al processo di gap analysis. La nuova normativa promuove inoltre una maggiore attenzione sulla catena di fornitura, andando così di pari passo con i principi aziendali valorizzati dal Sustainable Supply Chain Program.