Rafforzare l’engagement con i fornitori per misurare la loro sostenibilità è un nostro obiettivo. Il supply chain programme è il progetto che ci consente di farlo.

Il parco fornitori di Magneti Marelli è ampio e variegato: sono circa 7.000 le organizzazioni in tutto il mondo con cui collabora, a volte anche di dimensioni ridotte.

Il nostro processo di selezione dei fornitori ad oggi si basa su uno specifico indicatore di performance. Come racconta Mario Guarino, responsabile del Supplier Quality dell’azienda: “L’indicatore ci consente di valutare i fornitori che, a seconda dei risultati dell’assessment condotto, vengono inseriti in tre livelli (“bollini” rosso, giallo e verde). In caso di bollino rosso, il fornitore non potrà inviare nuove proposte fino a quando la situazione che l’ha determinato non verrà sanata. Ciò a cui stiamo lavorando, è un meccanismo simile anche per quanto concerne le performance di sostenibilità dei fornitori con l’obiettivo di aumentare la qualità delle nostre partnership”.

“La nostra catena di fornitura - conclude Guarino - ha un ruolo chiave nel percorso di rafforzamento della responsabilità sociale di Magneti Marelli. Per questo abbiamo lanciato il Supply Chain Programme, un progetto pilota che ci permette di migliorare le performance di sostenibilità insieme ai nostri fornitori”.